GEOGRAFIA CURIOSA PER VIAGGIATORI DI LIBRI

Spread the love

A ben vedere, ogni lettore è anche un viaggiatore incallito. Non tanto per i suoi viaggi reali quanto per gli itinerari che compie ogni volta con l’immaginazione, grazie alle sue letture. Se però ha la possibilità di compiere anche un suo turismo letterario avrà mille curiosità da soddisfare. Ecco quindi una singolare guida letteraria che aiuterà ad andare oltre la solita “casa natale”, o la lapide “qui visse”, “qui scrisse” per presentarci un florilegio di curiosità incredibili intorno ad un geografia dei libri, degli scrittori e dei personaggi. Viaggiare per libri, lasciarsi incuriosire da librerie, spazi, strade, piazze, attrazioni che riconducono a storie e volumi, mondi di carta che si possono percorrere, visitare, conoscere. È quanto propone Mariangela Traficante con il suo gustoso – e soprattutto curioso “Luoghi e libri” – spunti letterari per viaggiare in Italia e in Europa”. Mai scontato, sempre pronto a sorprendere il lettore che potrà viaggiare anche senza muoversi dal proprio divano o usarlo come guida concreta, con tanto di fotografie, schede, indirizzi, telefoni, siti web di riferimento. Ne viene fuori un inedito atlante di geografie librarie e libresche, per muoversi da un capo all’altro del Vecchio Continente lasciandosi guidare da geografie di carta. “Questo volume – scrive la curatrice – è dedicato a chi ama essere un “turista letterario”. Possiamo cercare i nostri eroi di carta tra le strade di paesi e città, conoscere dal vivo i luoghi immaginati tra le pagine, sederci al tavolino del caffè amato dal nostro scrittore preferito, ma anche scoprire le biblioteche e le librerie più affascinanti. E viaggiare con i libri significa anche condividere iniziative virtuose di amore per la lettura, dalle biblioteche di condominio fino a intere booktown. Da una cabina del telefono in disuso dove scovare un bookcrossing al museo che mette in scena un grande romanzo: tutto il mondo può diventare una casa per i libri”. Originali anche gli itinerari proposti, non ci sono infatti solo le grandi città e le capitali, culle di romanzi e vivai di scrittori, ma anche affascinanti località “minori”, da dove hanno mosso i loro passi personaggi e autori.  Persino la parte tradizionalmente dedicata alle info pratiche – dove e cosa mangiare – non rispetta l’impostazione tradizionale. Per intenderci: a un lettore seriale, a un appassionato di letteratura, non interessa sapere dove si mangia bene, ma dove hanno mangiato gli autori che lo hanno appassionato. Un lettore di questo tipo è disposto anche a degustare un pessimo piatto pur di farlo nei luoghi frequentati da un autore o un’autrice di celebri romanzi: “Non vi diremo dove si mangia meglio a Lisbona, vi racconteremo invece dove potrete accomodarvi allo stesso tavolo dove era solito sedersi Fernando Pessoa. Non vogliamo consigliarvi l’hotel più conveniente dove soggiornare, ma vi suggeriremo dove andare a cercare lo spirito dei vostri scrittori preferiti, dal b & b nella dimora di Agatha Christie alla camera dell’albergo parigino dove morì Oscar Wilde e che oggi porta il suo nome. I nostri consigli saranno sempre una suggestione letteraria, o artistica: troverete anche molte incursioni nell’arte, nella musica, nel cinema. Perché molto spesso i libri hanno ispirato trasposizioni cinematografiche, e allora può capitare che gli angoli, i palazzi, le strade che abbiamo negli occhi non siano solo quelle lette sulla pagina ma anche quelle viste al cinema (…) Audioguide, app, racconti geolocalizzati, visite guidate, passeggiate letterarie, ricostruzioni di scene e addirittura di interi romanzi, come i Buddenbrooka Lubecca e il Museo dell’Innocenza a Istanbul: ci sono tanti modi in cui, oggi, un luogo si può visitare da turisti letterari, e noi in questo volume li abbiamo rintracciati per raccontarveli”. Quelli di Mariangela Traficante non sono semplici consigli di viaggio: in molti casi si tratta di curiosità e aneddoti che non avremmo trovato in nessuna antologia, opera omnia o biografia letteraria di sorta. Da on page a on the road il passo è breve.

Mariangela Traficante
“Luoghi e libri” – spunti letterari per viaggiare in Italia e in Europa
Morellini editore
pagg. 312 – euro 17.90