I mari sconfinati nei versi di una grande poetessa

Spread the love

Per il maggio dei libri segnaliamo un volume edito da una giovane e promettente casa editrice – La Parlesia -cui va il merito di essersi sin da subito specializzata nelle letteratura polacca. Nel volume “Un oceano tra di noi”, la casa editrice pubblica ora per la prima volta in italiano (traduzione di Marcin Wyrembelski) un’antologia di versi di Anna Frajlich, tra le voci poetiche contemporanee europee più interessanti. Il tema del nostos è centrale nelle liriche di Frajlich, che ha vissuto nella propria vita l’esodo e l’esilio, a causa della follia hitleriana con la persecuzione degli ebrei. Vita e destino, esistenza e poesia, dolore e riscatto estetico, si fondono nei versi dell’autrice nata a Leopoli nel 1942 da una famiglia ebraica. Trascorre l’infanzia tra le montagne del Kirghizistan dove i Frajlich si erano rifugiati per sfuggire alle violenze dei nazisti. Tornata in Polonia dopo la guerra, la famiglia Frajlich si stabilisce a Stettino dove la poetessa cresce e matura la sua vena creativa che porterà avanti a partire dagli anni ’60 come studentessa all’Università di Varsavia. Ma la storia si ripete con un nuovo pogrom nel marzo ’68 polacco, quando le autorità socialiste costrinsero diverse migliaia di cittadini di religione ebraica a emigrare, e tra loro la non ancora trentenne Anna in compagnia del marito e del figlio piccolo. La poetessa girerà l’Europa, trasferendosi prima a Vienna, poi a Roma e infine a New York dove vive ancora oggi. La nostalgia di casa, la patria lontana, l’esilio, l’emigrazione, il pellegrinaggio tra terre, culture, lingue diverse, il nostos: sono temi centrali, apicali nella poesia intensa e struggente di. Nonostante abbia vinto numerosi premi e dato alle stampe nove volumi di versi, non c’era ancora un libro antologico di versi di Frajlich in italiano. Questo libro, dunque, colma un vuoto e riempie un altro tassello nel ricco mosaico della poesia polacca che vanta una lunga ed importante tradizione, dove la pur nota Szymborska – premio Nobel  per la Letteratura – rappresenta solo la punta di un iceberg.

Anna Frajlich
“Un oceano tra di noi”
La Parlesia editore
Pagg. 192 – euro 12.00