LA CURIOSITA’ CHE MUOVE LE SCIENZA: DALLA LUCE DEL MARE AL COSMO

Spread the love

Piccoli scienziati crescono. Prima ancora dei tanti libri di esperimenti, i bambini dovrebbero leggere questo libricino pieno pieno di gustose curiosità sulla scienza. Tutti i grandi scienziati sostengono che alla base di ogni scoperta scientifica c’è la curiosità, quella curiosità che viene prima del pensiero razionale, del metodo scientifico, delle leggi della fisica e della natura. Coltivando, quindi, l’innata curiosità dei lettori più piccoli è possibile educarli al sapere scientifico, gettando magari le basi per un futuro approfondimento di uno dei tanti rami dello scibile. Esiste un pianeta che galleggia? Le meduse sono immortali? Di quante molecole siamo composti? Sono alcuni degli interrogativi cui si dà una risposta, ma spesso sono anche le semplice notazioni a suggerire, come in una cascata, altri interrogativi. Talune spiegazioni – aggiungiamo – fanno riscoprire tutto il fascino e la poesia del creato. Come la scheda sul “mare che brilla”, dove viene ricordato come “molte creature marine emanano luce, ma il plancton è quello che produce l’effetto più strano. Minuscoli puntini brillanti fanno sembrare il mare pieno di stelle. Gli scienziati ritengono che si tratti di segnali d’allarme, atti ad avvisare i grandi animali marini delle presenza di predatori di plancton. Gli animali più grandi possono così andare a caccia di “nemici” del plancton”. Per questo libro l’età di lettura suggerita è dai 7 anni. Ma si può cominciare anche prima e non ci sono limiti. Un adulto può leggerlo ai bambini e leggerlo per sé.

Dan Green
“Curiosando!” – Lo straordinario mondo della scienza
Editore: De Agostini
pagg. 304 – euro 9.90