LA TERRA DELL’INCONTRO TRA L’ETERNO E LA STORIA

Spread the love

La Terra Santa, la geografia di Cristo, la Bibbia  di pietra, l’itinerario dei luoghi che hanno segnato la biografia del Figlio di Maria. Con questo libro Vincent Nagle aiuta a leggere il Vangelo nei luoghi di Gesù. Lo si può fare in Terra Santa, per chi compie il pellegrinaggio o standosene seduti a casa propria, attraverso il pensiero. Non vi è dubbio, però, che visitare direttamente i luoghi di Cristo è un’esperienza unica, che lascia il segno, si torna rinnovati nello spirito, in grado di comprendere meglio anche i testi biblici. Lo sottolinea l’autore nell’introduzione al volume, che dopo la visita in Palestina può dure “di aver scoperto la fede in modo completamente nuovo. Perché fino ad allora, senza che ne fossi cosciente, tutto ciò che riguardava la storia di Gesù era da me situato su un piano più o meno astratto. Meditavo le sue parole ei suoi gesti come una «piena ipotesi di verità», ma non consideravo i racconti del Vangelo come fatti storici, concreti, scientificamente riscontrabili. Visitando la Terra Santa, invece, ho visto tanti luoghi e tanti elementi che mi hanno fatto dire: «Ma allora è veramente così! È proprio come si dice nel Vangelo, sul serio!”. Da quella prima visita è maturato il desiderio di approfondire la geografia mistica dei luoghi santi, cosa che si può fare appieno solo vivendoci: “Nel 2006 – prosegue   Nagle – mi sono trasferito a vivere in quella terra e ho iniziato ad ascoltare, per caso, i discorsi di varie guide, in diverse lingue. Parlavano ai gruppi di pellegrini come se quei luoghi fossero privi di significato storico, religioso e spirituale. Ogni volta mi assaliva fortissima la tentazione di intervenire, interrompendo la guida, anche quando si trattava di una persona sconosciuta, che parlava un pellegrini altrettanto sconosciuti”. La Terra Santa non è una meta turistica, non può essere visitata “fai da te”, conviene affidarsi a guide che conoscano i legami religiosi tra luoghi e testi sacri e conviene avere tra le mani un libro come quello di Nagle, un piccolo, prezioso breviario di viaggio, una guida dove a far pregare non sono litanie e orazioni della tradizione ma le pietre, i fiumi, le colline e i villaggi dove visse Gesù, dove l’Eterno si è incontrato con la storia e l’ha divisa in due.

Vincent Nagle
“Viaggio in Terra Santa”. Vedere e credere: leggere il Vangelo nei luoghi di Gesù
Ares edizioni
Pagg. 272 – euro 15.00