LIBRI PER IL 2020 – Tutta la storia del mondo come il più bello dei romanzi

Spread the love

“La breve storia del mondo” di Gombrich è un libro cult, da consigliare sempre, a tutti, in ogni occasione. E’ stato anche il primo ad inaugurare un vero e proprio genere, quella delle storie brevi. Ma la sua impresa è stata la più difficile e la più grandiosa: comprimere al massimo addirittura la storia del mondo intero. “La breve storia del mondo” di Gombrich propone il lungo cammino dell’uomo come un percorso narrativo che si legge tutto d’un fiato. Il dono della sintesi, portato da Gombrich alle estreme potenzialità, offre un mirabile affresco di quanto la storia ha dipinto sulla tavolozza del pianeta terra dalla preistoria alla bomba atomica. A volte si è trattato di macchie oscure, altre volte di capolavori, ma in ogni caso è necessario tracciare un percorso.  Pubblicata per la prima volta in inglese nel 2005, la Breve storia del mondo è ormai un classico internazionale. L’autore – che è stato uno dei più celebri storici dell’arte – la scrisse quasi come un divertimento per i suoi figli. Nella nuova edizione dell’editore Salani, il libro è impreziosito da immagini altrettanto peculiari, che accompagnano il lettore in una sintesi anche visiva del cammino dell’uomo. Ecco uno stralcio dell’opera, giusto per mettersi sulla lunghezza d’onda di un grande affabulatore, capace come pochi di divulgare senza mai banalizzare: “Sai cos’altro hanno inventato gli uomini delle caverne? Non riesci a indovinarlo? Il linguaggio, cioè la capacità di dirsi delle cose usando le parole. Anche gli animali possono emettere dei versi, per esempio quando si fanno male, o per mettere in guardia gli altri da un pericolo. Ma non hanno nomi per le cose. Solo gli esseri umani li hanno. E gli uomini preistorici furono i primi a inventare delle parole con cui chiamare le cose. E hanno inventato anche un’altra cosa molto bella: furono i primi a disegnare e a incidere. Sulle pareti delle loro grotte possiamo vedere ancora oggi le figure che hanno prima inciso nella roccia e poi colorato. E nessun pittore oggi potrebbe farne di più belle. A Natale, magari accanto ai propri familiari, sarebbe bello raccontare non “una storia” ma “la Storia”.

Ernst H. Gombrich
“Breve storia del mondo” – edizione illustrata
Salani editore
Paggi. 368 – euro 22.90