NATALE DEI LIBRI – Breve storia del silenzio

Spread the love

E’ nell’assenza che si percepisce il valore di ogni cosa. Se oggi c’è una disperata ricerca di silenzio non è soltanto nostalgia di una dimensione perduta, ma desiderio di recuperare una storia parallela del non detto, attraverso tutti i linguaggi. Il silenzio viaggia con l’uomo, attraversa in maniera trasversale la storia, investendo di sé ogni aspetto della vita umana, dall’arte alla filosofia, dalla scrittura alla religione. Questo libro approfondisce il non detto, il vuoto di segno e di icona, l’assenza di rumore come sottofondo per una musica interiore. Bassetti ci ricorda, però, che il silenzio ha le sue grammatiche, i suoi codici di lettura ed è a sua volta una forma importantissima di comunicazione non verbale. Lo studioso ci offre un ricco campionario di forme di non-parola e di non-suono che aprono pagine interessanti di riflessione. Quello che colpisce del volume è la straordinaria capacità dell’autore di spaziare nei campi più diversi: dal silenzio del Big Bang al silenzio di Dio, nulla è tralasciato, come ad offrirci un compendio sulla materia impercettibile del silenzio. Nella parte finale del libri troviamo la proposta di dieci tesi originali sul buon silenzio. Signore e signori: buona lettura silenziosa!

Remo Bassetti
“Breve storia del silenzio”
Bollati Boringhieri editore
Pagg. 298 – euro 16.00