NATALE DEI LIBRI – I VIAGGI AFFASCINANTI DI UN ITALIANO AVVENTUROSO

Spread the love

Una vita da romanzo quella di Giovanni Battista Belzoni (Padova, 5 novembre 1778 – Gwato, 3 dicembre 1823) esploratore, ingegnere, esperto di idraulica, uomo forzuto che si è esibito negli spettacoli itineranti, viaggiatore, trafficante di reperti archeologici. Sembra uscito da un libro di Salgari, non a caso pare che il regista George Lucas per il suo personaggio di Indiana Jones si sia ispirato proprio all’italiano Belzoni. Cominciamo dal suo aspetto fisico: alto, imponente, con vestiti orientali, dotato di forza fisica e carisma, capace di avventurarsi senza paura nei posti più pericolosi delle terre straniere che visitò. Negli anni in cui imperversava l’egittomania, Belzoni si dedicò anche alla caccia di reperti, direttamente nella terra dei faraoni, riuscendo a vendere molti pezzi al British Museum di Londra, dove oggi sono esposti. Per le edizioni Harmakis esce ora un prezioso libro autobriografico in cui Belzoni racconta in prima persona i suoi viaggi in Egitto e in Nubia. Nel primo caso ci offre un campionario di meraviglie, enucleando imprese e peripezie in una terra tanto affascinante per i tesori che nasconde sotto la sabbia. Nel caso della Nubia, invece, egli seppe avventurarsi in zone altamente pericolose, dove gli occidentali non osavano addentrarsi. Quando scrive, poi, ha il dono di farci rivivere luoghi, vicende, odori, sapori e situazioni del tempo, restituendosi intatta, quasi in presa diretta, la suspance del momento. Un libro che si legge come se si guardasse un film d’avventura.

Giovanni Battista Belzoni
“Viaggi in Egitto ed in Nubia”
Harmakis edizioni
Pagg. 190 – euro 16.00