Premio San martino De Porres 2019

Spread the love

Il 17 dicembre 2019 alle ore 20 nella cappella del SS. Rosario, adiacente la parrocchia di San Domenico in Largo S. Tommaso d’Aquino a Salerno, è stato assegnato il Premio San Martino de Porres 2019, il riconoscimento alla carità di chi, con decisione e generosità, ha salvato la vita di persone in pericolo. L’evento, giunto alla sua diciannovesima edizione, è stato promosso dal Centro per la Vita “Il Pellicano” e vede l’assegnazione di un premio per coloro che, in specie nel mondo del volontariato e delle professioni, si siano distinti particolarmente nella tutela e nella promozione della vita umana.

Il 17 dicembre 2019 alle ore 20 nella cappella del SS. Rosario, adiacente la parrocchia di San Domenico in Largo S. Tommaso d’Aquino a Salerno, è stato assegnato il Premio San Martino de Porres 2019, il riconoscimento alla carità di chi, con decisione e generosità, ha salvato la vita di persone in pericolo. L’evento, giunto alla sua diciannovesima edizione, è stato promosso dal Centro per la Vita “Il Pellicano” e vede l’assegnazione di un premio per coloro che, in specie nel mondo del volontariato e delle professioni, si siano distinti particolarmente nella tutela e nella promozione della vita umana.

Nel corso della serata, condotta dai giornalisti Roberto D’Agostino e Antonella Petitti, sono stati consegnati due riconoscimenti, entrambi consistenti in una ceramica dell’artista Maria Grazia Cappetti. Tale ceramica raffigura una perla in un’ostrica, simbolo della preziosità di ogni gesto di carità verso i più indifesi e bisognosi di cure, e in particolare nei confronti dei bambini ancora nel grembo delle proprie madri.

I premiati di questa edizione sono stati: Marina Monacchi, fondatrice del Segretariato per la vita a Roma, esponente di primo piano di una generazione di volontari che sempre si leva in piedi a difesa del diritto alla vita. Ha contribuito negli anni a salvare centinaia di bambini;Giovanna Abbagnara, esponente della Comunità Emmaus in Campania, nella sua attività di giornalista e nella pratica del volontariato ha promosso la cultura della vita ed ha contribuito a salvare numerosi bambini.

La serata è stata allietata dal gruppo Levia, composto dai musicisti Alfonso De Chiara, Fabio Raiola, Lucio D’Amato, Domenico Andria e la voce di Marit Franza;

con la partecipazione straordinaria dell’attrice Mimma Virtuoso.