STRENNE DI NATALE – GEOGRAFIE DELL’IMMAGINARIO LETTERARIO

Spread the love

Un libro per tutti i viaggiatori di atlanti. Per coloro che hanno navigato con la fantasia spostando il dito sull’azzurro delle mappe del libro di scuola, che si sono persi nelle geografie dei romanzi della propria infanzia, per quanti amano lo spazio irreale che si staglia nei luoghi abitati dai personaggi letterari. “Atlante dei luoghi immaginati – Città, isole e paesi delle grandi storie” è un libro-progetto di Anselmo Roveda arricchito dalle illustrazioni di Marco Paci. Partendo dai classici, autore e illustratore mettono su carta un mappa mundi di grande forza e suggestione, terre chiamata ad esistere per genesi letteraria, romanzi che diventano geografia, trame che diventano terre strane, popolate da persone e personaggi. Luoghi, storie e personaggi si intrecciano per dare vita a qualcosa di nuovo che li contempla e li reinventa. Dopo il successo del volume dedicato a Salgari, vincitore del Premio Rodari, Roveda e Paci danno ora vita a un planisfero estetico e letterario che piacerà anche agli adulti. Gli ex bambini vi troveranno le atmosfere perdute dei viaggi non convenzionali che soltanto la lettura può assicurare e che qualcuno ora prova a figurare. I più celebri romanzi per ragazzi, con le loro terre leggendarie, diventano mappe di un atlante ulteriore. Vi compaiono luoghi reali, come il New England di Louisa May Alcott o la Parigi di Dumas; luoghi rivisitati, come il Mississippi di Mark Twain o i Caraibi di Stevenson; e luoghi immaginati partoriti dalla fantasia di scrittori come Saint-Exupéry, Carroll, Baum, Verne o Collodi. Alcune delle tavole realizzate da Marco Paci, si aprono a ventaglio, in grande formato, con il sistema ad aletta delle pagine. Non è solo un libro da leggere, sfogliare e sognare, ma un oggetto d’arte e da collezione.

Anselmo Roveda – Marco Paci
“Atlante dei luoghi immaginati”
Edt- Collana Giralangolo
Pagg. 66 – euro 19.50